Navigation

Ginevra: Tibetani manifestano per libertà religiosa

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2011 - 14:17
(Keystone-ATS)

Un gruppo di Tibetani residenti in Svizzera ha manifestato stamane in favore della libertà religiosa davanti alla sede delle Nazioni Unite a Ginevra e chiesto che l'ONU invii in Tibet una commissione indipendente d'inchiesta.

Alcuni monaci buddisti, radunati davanti a un altare con l'effigie del Dalai Lama, hanno pregato e celebrato alcuni riti religiosi, mentre sugli striscioni si potevano leggere slogan inneggianti alla libertà religiosa in Tibet e la richiesta alla Cina di porre fine alla repressione.

Lo scorso 30 maggio i Tibetani in Svizzera hanno avviato una campagna per denunciare il mancato rispetto dei diritti umani. Sono intenzionati a manifestare a Ginevra ogni ultimo lunedì del mese fino a quando non avranno ottenuto l'invio di una missione dell'ONU nel loro paese, per indagare sulle tante violazioni dei diritti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?