Navigation

Giochi Commonwealth: India, 100'000 agenti schierati a Delhi

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2010 - 15:50
(Keystone-ATS)

NEW DELHI - Circa 100'000 agenti di polizia, forze paramilitari e teste di cuoio sono da oggi schierati a Nuova Delhi per proteggere i partecipanti ai Giochi del Commnwealth che si aprono domenica.
"Tutte le strutture sono state poste sotto il controllo della polizia e abbiamo imposto un servizio di sicurezza perfetto", ha detto oggi il commissario Y.S. Dadwal alla televisione Ndtv dopo un incontro con il ministro degli interni per fare il punto della situazione.
In particolare, oltre ai poliziotti, sono stati dispiegati oltre 17'000 agenti paramilitari, 3000 uomini dei reparti speciali, 200 cani anti-esplosivo e 15 squadre di artificieri. Circa mille agenti sono di guardia al villaggio degli atleti dove sono già arrivati 1'100 partecipanti da 46 paesi.
Tuttavia alcuni edifici del complesso, definito appena una settimana fa "inabitabile" da alcune delegazioni straniere per il livello di sporcizia e di incuria, non sono ancora pronti. Squadre di operai sono ancora al lavoro per ripulire gli appartamenti e prosciugare l'acqua stagnante nei sotterranei allagati a causa delle piogge monsoniche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.