Navigation

Giornata basilese per il Consiglio federale

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2011 - 17:27
(Keystone-ATS)

Dopo essere stato in Ticino, Giura, Uri e Vallese, il Consiglio Federale è stato oggi per una seduta "extra muros" a Basilea. Nel teatro della città renana, l'esecutivo nazionale in corpore e quello cantonale hanno organizzato un aperitivo per incontrare la popolazione locale.

Giunto a Basilea in treno, il Consiglio Federale ha tenuto la sua terza seduta extra muros di quest'anno nella "Casa Blu", una costruzione barocca del XVII secolo, sede del dipartimento cantonale per economia, sociale e ambiente. A causa del cattivo tempo l'aperitivo con la popolazione non si è potuto tenere all'aperto e l'atrio del noto teatro cittadino ha offerto lo spazio adatto. Dopo i discorsi di benvenuto, le circa trecento persone presenti hanno cercato di intavolare colloqui personali con i sette ministri federali; alcuni hanno espresso complimenti, altri hanno domandato autografi e altri ancora hanno avanzato richieste precise.

La presidente della Confederazione ha decantato Basilea e il suo hinterland come una delle regioni più dinamiche della Svizzera, aperta sul mondo e con un sito industriale di importanza strategica.

Al termine dell'aperitivo con la popolazione, gli esecutivi federale e cantonale hanno poi fatto una cena di lavoro nel più vecchio albergo di Basilea, il Gasthof zum Goldenen Sternen, del 1412, situato in riva al Reno presso i resti di un antico bastione vicino al traghetto di St. Alban.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?