Navigation

Giovani Verdi non hanno deciso se ritirare iniziativa anti-auto

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 maggio 2011 - 19:30
(Keystone-ATS)

I Giovani Verdi decideranno se ritirare la loro iniziativa popolare "per veicoli a misura d'uomo" solo quando il Consiglio degli stati, nella sessione estiva, si sarà espresso definitivamente sulla legge sul CO2. È quanto è stato stabilito oggi al termine di un'animata discussione sul tema, ha indicato il partito.

Gli strateghi dei Verdi, come per esempio i consiglieri nazionali, sono tendenzialmente favorevoli a un ritiro, mentre la base punterebbe a una votazione, ha spiegato alla radio romanda l'esponente dei giovani ecologisti Clarence Chollet.

I primi temono infatti che portare l'iniziativa (spesso chiamata anti-SUV) alle urne allungherà i tempi di messa in vigore degli obiettivi fissati dalla legge sul CO2, mentre gli altri ritengono che non farlo significherebbe non tenere conto degli aspetti di sicurezza del traffico contemplati - insieme a quelli ambientali - dalla proposta di modifica costituzionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?