Navigation

Givaudan: giro d'affari in crescita nei primi nove mesi

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2010 - 10:03
(Keystone-ATS)

VERNIER GE - Givaudan, leader mondiale nel settore degli aromi e profumi, ha realizzato un giro d'affari di 3,28 miliardi di franchi nei primi nove mesi, un dato in crescita del 9,8% in valute locali (+8,5% in franchi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.
Secondo la multinazionale ginevrina, tale incremento è dovuto alle vendite sui mercati emergenti, che hanno conservato un eccellente ritmo, si legge in una nota odierna.
Gli analisti interrogati dall'agenzia Reuters avevano pronosticato in media un volume d'affari di 3,27 miliardi di franchi per i primi tre trimestri del 2010.
Nel periodo in rassegna le vendite nella divisione Profumi hanno registrato un aumento del 12% in valute locali (+10,9% in franchi) attestandosi a 1,54 miliardi di franchi.
La progressione nella divisione Aromi è stata meno sostenuta: il giro d'affari è aumentato infatti "soltanto" del 7,9% in valute locali (+6,5% in franchi) a 1,74 miliardi di franchi.
Complessivamente la crescita ha segnato un rallentamento tra giugno e settembre: il tasso si è fissato al 5,2%, rispetto a un terzo trimestre 2009 rivelatosi particolarmente forte. In valute locali l'incremento è risultato pari all'8,5%.
Dopo l'integrazione della britannica Quest, Givaudan per i prossimi cinque anni mira a una crescita del 4,5-5,5%, contro un aumento previsto del 2-3% per l'intero mercato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.