Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA/BELLINZONA - Ticino, Uri, Grigioni e Vallese, che già si erano detti favorevoli al progetto Gottardo 2020 - l'appuntamento volto a marcare l'apertura della Nuova trasversale ferroviaria alpina (NTFA) - hanno deciso di approfondire ulteriormente il progetto, conferendo un mandato per uno studio di fattibilità.
Questo studio - secondo un comunicato della cancelleria cantonale ticinese - dovrà elaborare e formulare proposte e nuove idee, nonché chiarire alcune questioni rimaste aperte.
Il quattro governi cantonali hanno stanziato un credito di 50 mila franchi ciascuno per verificare la fattibilità del progetto, prendendo come base il documento presentato nell'aprile 2009 denominato "Gottardo 2020 nel cuore delle Alpi", dell'Ente Ticinese per il Turismo.
I risultati di questo studio di fattibilità, che prevede tre scenari concreti (uno minimo, uno medio e uno massimo) - nel quale dovrebbero figurare in particolare delle proposte per infrastrutture sostenibili e durevoli, con un impatto diretto e un valore aggiunto per l'intera regione - dovranno essere presentate entro metà luglio.
L'obiettivo dei quattro governi è di poter sottoporre al Consiglio federale un rapporto finale e dettagliato entro la fine di settembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS