Navigation

Gottardo 2020: mandato per studio fattibilità

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2010 - 16:26
(Keystone-ATS)

BERNA/BELLINZONA - Ticino, Uri, Grigioni e Vallese, che già si erano detti favorevoli al progetto Gottardo 2020 - l'appuntamento volto a marcare l'apertura della Nuova trasversale ferroviaria alpina (NTFA) - hanno deciso di approfondire ulteriormente il progetto, conferendo un mandato per uno studio di fattibilità.
Questo studio - secondo un comunicato della cancelleria cantonale ticinese - dovrà elaborare e formulare proposte e nuove idee, nonché chiarire alcune questioni rimaste aperte.
Il quattro governi cantonali hanno stanziato un credito di 50 mila franchi ciascuno per verificare la fattibilità del progetto, prendendo come base il documento presentato nell'aprile 2009 denominato "Gottardo 2020 nel cuore delle Alpi", dell'Ente Ticinese per il Turismo.
I risultati di questo studio di fattibilità, che prevede tre scenari concreti (uno minimo, uno medio e uno massimo) - nel quale dovrebbero figurare in particolare delle proposte per infrastrutture sostenibili e durevoli, con un impatto diretto e un valore aggiunto per l'intera regione - dovranno essere presentate entro metà luglio.
L'obiettivo dei quattro governi è di poter sottoporre al Consiglio federale un rapporto finale e dettagliato entro la fine di settembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.