Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

COIRA - Il governo grigionese vede con scetticismo la revisione parziale dell'ordinanza sulle case da gioco prevista dalla Confederazione e chiede una riduzione delle aliquote fiscali e una rinuncia agli investimenti obbligatori nel settore della sorveglianza.
Secondo il comunicato odierno della Cancelleria dello Stato dei Grigioni, gli ulteriori investimenti previsti dal progetto - fra cui un sistema di sorveglianza ad ogni tavolo - sono sproporzionati ed esagerati, e metterebbero in crisi l'economia della case da gioco B, che già oggi faticano a ottenere una redditività adeguata a causa delle imposte in vigore.
Per queste ragioni il Canton Grigioni chiede alla Confederazione di ridurre le aliquote fiscali per le case da gioco B e di rinunciare alle nuove misure di sorveglianza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS