Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Il Fondo monetario Internazionale "è pronto a muoversi rapidamente sulla richiesta di aiuto della Grecia". Lo ha affermato il direttore dell'Fmi, Dominique Strauss-Khan.
Quest'ultimo ha aggiunto in una nota: "Abbiamo ricevuto la richiesta della Grecia di sostegno e abbiamo lavorato per alcune settimane con le autorità di Atene e con l'Unione Europea sulla assistenza tecnica e abbiamo una missione ad Atene in questi giorni". "Ora siamo pronti a muoverci speditamente su questa richiesta".
Frattanto, parlando in televisione dove ha informato i proprie concittadini della decisione di ricorrere all'Ue-FMI, il premier Giorgio Papandreou ha affermato che l'attivazione del meccanismo di sostegno Ue-Fmi non è la fine della "nuova Odissea" che i Greci stanno attraversando, "ma adesso conosciamo la strada per Itaca".
Il premier ha sottolineato che l'obiettivo, alla fine di questo "viaggio" è "liberare la Grecia da controlli e tutele" e "ridare impulso alle forze dell'ellenismo" grazie ad una politica di giustizia, trasparenza e sviluppo per tutti.

SDA-ATS