Navigation

Grecia: IW, BCE potrebbe aiutare Atene senza perdite

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 gennaio 2012 - 19:33
(Keystone-ATS)

L'istituto di ricerca economico tedesco IW ha studiato un piano in grado di coinvolgere la Banca centrale europea nel taglio del debito greco, a costo zero e senza intaccarne l'indipendenza.

Stando ai ricercatori dell'istituto vicino ai datori di lavoro tedeschi, la BCE potrebbe vendere al fondo salva-Stati EFSF i circa 40 miliardi di euro di titoli di Stato greci che attualmente detiene, acquistati sul mercato a un valore inferiore rispetto a quello nominale.

Entrata in possesso dei titoli greci, l'EFSF sarebbe in grado di tagliare il debito di Atene di una somma pari alla differenza tra il valore nominale e quello reale, a cui li ha acquistati dalla BCE. A questo punto il fondo salva-Stati dovrebbe mantenere i bond greci fino alla scadenza, recuperando infine il valore originario, scrivono gli esperti dell'IW.

Secondo lo studio l'unica controindicazione riguarderebbe il fatto che "i mezzi a disposizione dell'EFSF si assottiglierebbero di poco".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?