Navigation

Grecia: oggi in parlamento legge programma economico

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2011 - 09:58
(Keystone-ATS)

Il governo greco messo alle strette dai rappresentanti della 'troika' - Fmi, Ue e Bce - sembra finalmente deciso ad uscire dall'immobilità e dall'inerzia che lo ha caratterizzato per tutti i primi 20 mesi della sua vita (come sostengono non solo i partiti dell'opposizione ma anche molti dei suoi parlamentari e militanti), per convincere i creditori europei che finalmente fa sul serio.

Infatti, la legge per l'attuazione del Programma a Medio Termine - varato di comune accordo con la troika - da oggi in discussione in Parlamento prevede la creazione di un Ufficio per la Valorizzazione delle proprietà dello Stato.

A quest'Ufficio saranno trasferite le azioni delle imprese pubbliche che saranno messe sul mercato, nonché gli immobili che saranno concessi a investitori privati. Obiettivo della legge è quello di far entrare nelle casse del Tesoro i 50 miliardi di euro per i quali il governo di Atene si è impegnato e che, secondo la legge, andranno esclusivamente per la riduzione del debito.

La legge che oggi sarà presentata in Parlamento concede a quest'Ufficio molte possibilità per lo sfruttamento delle proprietà demaniali, tra cui quella di concedere a investitori privati tratti di spiagge o di costa per un periodo di 50 anni e pone limiti precisi per evitare malintesi. Oltre la regola che prevede che tutti gli incassi serviranno alla riduzione del debito, c'è anche quella che stabilisce che qualsiasi impresa pubblica, una volta definita "privatizzabile", dovrà essere privatizzata e non potrà più ritornare proprietà dello Stato

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?