Navigation

Grecia: stampa, Bce apre a ristrutturazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 giugno 2011 - 18:54
(Keystone-ATS)

La Banca Centrale Europea potrebbe essere a favore di una rinegoziazione delle scadenze dei bond greci per cercare di risolvere la crisi del debito del Paese ellenico. È quanto riferiscono due fonti vicino alla vicenda, citati da Bloomberg.

La Bce appare infatti ammorbidire la sua opposizione ad una qualsiasi forma di ristrutturazione del debito greco e, aggiungono le stesse fonti, tra le ipotesi più probabili ci sarebbe quella di incoraggiare i creditori di Atene a comprare un altro bond quando quelli in loro possesso sono maturati. In questo modo, spiegano le fonti, si allenterebbe la stretta creditizia sulla Grecia e si escluderebbe un default tecnico del Paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.