Navigation

Grecia: troika, aiuti solo dopo varo nuove misure Atene

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2011 - 20:54
(Keystone-ATS)

I nuovi aiuti internazionali alla Grecia potranno essere sbloccati solo dopo che Atene avrà varato il nuovo piano di risanamento dei conti per centrare gli obiettivi previsti per il 2012.

È quanto si legge in un documento della troika (Ue, Bce e Fmi) sulla missione appena compiuta ad Atene, in cui si ribadisce che per la Grecia i costi di finanziamento restano "proibitivi" rendendo impossibile per il Paese tornare a finanziarsi sul mercato il prossimo anno.

Sempre secondo il documento, l'economia ellenica tornerà a crescere nel 2012 ma a un ritmo più lento di quanto previsto in precedenza: per quest'anno è prevista una contrazione del 3,8% mentre per il 2012 è attesa una crescita dello 0,6% contro il +1,1% della stima precedente.

La troika mette anche in evidenza che il programma di privatizzazioni potrebbe subire una accelerazione: il governo greco potrebbe vendere una quota del 34% della società di giochi e lotterie Opap già quest'anno anzichè nel 2012 come inizialmente previsto. E sempre quest'anno potrebbero essere ceduta la quota dell'1,2% in National Bank of Greece e quella dello 0,6% in Alpha Bank.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?