Navigation

Grecia:camionisti stringono assedio intorno ad Atene

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2010 - 14:17
(Keystone-ATS)

ATENE - I camionisti greci hanno oggi risposto all'approvazione della legge che liberalizza la professione interrompendo con i loro mezzi pesanti due delle principali direttrici che collegano Atene al resto del paese.
I blocchi riguardano l'autostrada Atene-Salonicco, all'altezza di Metamorfosi, nel tragitto che collega la capitale a Lamia, e la superstrada Atene-Corinto all'altezza di Magoula, ed hanno costretto la polizia a deviare il traffico.
A Salonicco una colonna di camion, riferiscono i media, si sta muovendo verso il centro della città. Davanti al parlamento la polizia ha lanciato stamane lacrimogeni contro i camionisti, che vi hanno passato la notte, e hanno ripreso a manifestare dopo l'approvazione della legge cantando l'inno nazionale.
Davanti al parlamento stanno per giungere anche i lavoratori delle ferrovie che oggi scioperano contro la privatizzazione voluta dal governo.
Ieri tremila autotrasportatori avevano marciato fino al parlamento per chiedere di modificare la legge estendendo il periodo di transizione da 3 a 5 anni e fornendo garanzie per il rimborso parziale del valore delle vecchie licenze. Ma il governo aveva respinto tali richieste.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.