Navigation

Gruppo svizzero paraplegici: un 2010 positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 giugno 2011 - 11:31
(Keystone-ATS)

Il 2010 è stato un anno record per il Centro svizzero per paraplegici di Nottwil. Si sono contati 883 pazienti, contro i 834 del 2009, mentre il tasso di occupazione dei letti è stato del 93% (2009: 91%). La somma totale dei ricavi è aumentata di 7,2 milioni, per un totale di 201 milioni.

L'aumento dei pazienti si è pure riflesso su un incremento dei giorni di cura, che sono passati dai 46'330 del 2009 a 47'660 del 2010, ha indicato la fondazione svizzera per paraplegici (FSP) in una nota.

Una maggiore assistenza alle persona affette de tetraplegia ha parallelamente fatto aumentare il tempo medio dedicato alle cure, che è stato pari a 5,8 ore al giorno per paziente (+ 0,7 ore).

La soglia dei 200 milioni di franchi di ricavi non era mai stata superata. Il totale delle spese è aumentato a 184 milioni (+6,2 milioni). Il risultato di esercizio si aggira quindi attorno ai 17 milioni.

Le entrate dell'Unione dei sostenitori (UdS) e della Fondazione ricavate da quote associative, donazioni, eredità e lasciti sono ammontate a un totale di 73,3 milioni di franchi. Nel 2009 questa cifra era inferiore del 5%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?