Navigation

Haiti: colera; scontri con i caschi blu, 2 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2010 - 08:27
(Keystone-ATS)

PORT-AU-PRINCE - Due uomini sono morti ieri ad Haiti colpiti da pallottole in seguito a scontri tra caschi blu e manifestanti che protestavano contro il contingente dell'Onu, accusato di aver diffuso l'epidemia di colera. Lo si è appreso da fonti giudiziarie e di polizia mentre l'Onu ha riconosciuto di aver sparato per legittima difesa contro uno dei manifestanti, uccidendolo.
Il cadavere di un giovane di 20 anni è stato trovato davanti a una base della missione dell'Onu ad Haiti (Minustah) a Quartier-Morin, una località della periferia di Cap-Haitien, nel nord di Haiti. Lo ha reso noto il giudice di pace Bimps Noel, che ha constatato il decesso. La base militare dell'Onu, dove si trovano caschi blu cileni, è stato teatro di scontri per tutta la giornata di ieri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.