Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Hervé Falciani, l'informatico franco-italiano accusato del furto di dati bancari perpetrato circa tre anni or sono alla HSBC di Ginevra, afferma di essere stato rapito nella città lemanica dai servizi segreti israeliani.
A suo dire, il Mossad indagava sui legami fra il movimento libanese Hezbollah e la banca britannica. "Ho sempre dichiarato che queste persone si sono presentate come agenti del Mossad", dice Falciani in un'intervista al domenicale "Matin Dimanche". "Mi hanno detto che sospettavano che gli Hezbollah libanesi cercassero di utilizzare per scopi criminali la HSBC" (Hongkong and Shanghai Banking Corporation, uno dei più vecchi gruppi bancari dell'era moderna).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS