Navigation

Holcim nazionalizzata in Venezuela: risarcimento per 660 milioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 settembre 2010 - 08:54
(Keystone-ATS)

RAPPERSWIL-JONA - Il gigante del cemento Holcim, che nel 2008 si è visto nazionalizzare la propria filiale in Venezuela, riceverà dallo stato sudamericano un risarcimento di 650 milioni di dollari (660 milioni di franchi).
L'accordo è stato reso noto stamane. Il gruppo con sede a Rapperswil-Jona, nel canton San Gallo, ha già ricevuto un primo versamento di 260 milioni di dollari: l'importo rimanente gli sarà versato in quattro "tranche". Holcim era presente in Venezuela dal 1978.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?