Navigation

Hong Kong: manifestazione davanti a ufficio governo cinese

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2014 - 16:18
(Keystone-ATS)

Centinaia di militanti dei gruppi democratici di Hong Kong hanno manifestato oggi davanti all'ufficio di rappresentanza del governo centrale, chiedendo un dialogo diretto col governo di Pechino. I manifestanti erano guidati da Joshua Wong, il giovane fondatore di Scholarism, uno dei gruppi che hanno organizzato le massicce proteste pro-democrazia delle scorse settimane.

"Se il governo di Hong Kong non è capace (di negoziare con il movimento popolare) non c'è ragione per non prendere contatto direttamente con le autorità centrali e vedere se possiamo risolvere le nostre divergenze", ha spiegato il giovane leader della contestazione.

Hong Kong è dal 1997 una Speciale Regione Amministrativa (Sar) della Cina. Ha un suo governo e un suo Parlamento, eletto in piccola parte direttamente dai cittadini e per il resto dalle associazioni professionali. Il governo di Pechino è responsabile della politica estera e della difesa.

Dopo oltre un mese di manifestazioni alla fine di ottobre il governo locale si è incontrato con i rappresentanti degli studenti democratici, ma le posizioni sono rimaste lontane. Negli ultimi giorni tra gli studenti si era fatta strada l' idea di inviare una delegazione a Pechino, dove da domani si svolge il vertice dei Paese dell'Asia/Pacifico (Apec), ma l'ipotesi è stata giudicata poco realistica ed è stata abbandonata.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?