Navigation

Hotelplan prevede un 2010 ancora nelle cifre rosse

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2010 - 14:39
(Keystone-ATS)

GLATTBRUGG ZH - Hotelplan prevede di rimanere nelle cifre rosse anche quest'anno. L'agenzia viaggi della Migros dovrebbe invece riprendersi nel 2011, "facendo registrare un utile netto, anche se di modeste dimensioni". È quanto ha affermato il suo Ceo Hans Lerch in un'intervista pubblicata dal domenicale "NZZ am Sonntag".
Nell'esercizio 2008/2009 il tour operator aveva subìto una perdita operativa di 21,6 milioni di franchi, a causa della crisi economica, della flessione dei prezzi e dell'influenza suina. Nel periodo contabile precedente Hotelplan aveva ancora realizzato un risultato Ebit positivo di 13,6 milioni di franchi.
Il fatturato 2008/2009 della filiale della Migros attiva nel campo dei viaggi era pure diminuito (-16,1%) a 1,6 miliardi di franchi. Circa la metà (48,8%) era stato realizzato sul mercato elvetico. Seguivano l'Italia (17,1%) e la Gran Bretagna (16,4%).
Per ritornare in zona utili, Hotelplan prevede di acquisire in particolare "uno o due attori di nicchia" del mercato turistico con "un giro d'affari dell'ordine di 100-150 milioni di euro", ha precisato Lerch. Hotelplan esclude invece una partecipazione in Kuoni, suo concorrente e leader del mercato svizzero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.