Navigation

Iata: stima utili 2011 crolla a 4 mld dlr

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 giugno 2011 - 07:37
(Keystone-ATS)

Ulteriore calo della stima degli utili per il 2011 a 4 miliardi di dollari da parte della Iata, l'associazione internazionale che raggruppa oltre 230 compagnie aeree.

Il direttore generale e amministratore delegato della Iata, Giovanni Bisignani, aprendo la 67/a assemblea annuale dell'associazione a Singapore, ha spiegato che il calo a 4 miliardi sarebbe una caduta del 54% rispetto alla stima di 8,6 miliardi fatta nel marzo scorso e un crollo del 78% rispetto ai 18 miliardi di utile netto (rivisto dai 16 miliardi) registrati nel 2010.

Rispetto a un fatturato di 598 miliardi di dollari atteso nel 2011, 4 miliardi rappresentano un margine dello 0,7%.

Il costo del petrolio è la causa principale della riduzione dei profitti per le compagnie aeree. "Il conto per l'industria nel 2011 salirà di 10 miliardi portando il totale a 176 miliardi", ha detto Bisignani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?