Navigation

India: misterioso assassinio attivista a Bhopal

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2011 - 12:43
(Keystone-ATS)

La militante sociale indiana Shehla Masood è stata uccisa oggi a Bhopal (India centrale) da uno sconosciuto che le ha sparato mentre si trovava nell'auto davanti a casa sua. Lo riferiscono oggi i media indiani.

L'omicidio è avvenuto in coincidenza con l'arresto a New Delhi dell'attivista gandhiano Anna Hazare, il cui impegno contro la corruzione era fortemente condiviso dalla vittima.

Prima di uscire di casa la Masood aveva inviato numerosi 'tweet' legati alla nuova protesta, l'ultimo dei quali, riguardante l'arresto, diceva: "Anna è stato arrestato per fastidi alla polizia. È stato arrestato mentre dormiva. Non ho mai saputo che una persona che dorme può creare fastidi".

Lo scorso anno la donna, che aveva sostenuto anche campagne animaliste, aveva presentato una lettera alla Direzione generale della polizia di Bhopal in cui sosteneva di essere perseguitata da tre anni da un commissario di polizia di cui forniva le generalità.

Un responsabile dell'inchiesta sull'assassinio, Adarsh Katiyar, ha detto ai giornalisti che era "prematuro precisare la ragione dell'omicidio" e che la polizia era impegnata nella cattura del responsabile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?