Navigation

Indonesia: arrestato capo militanti islamici

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2010 - 12:11
(Keystone-ATS)

GIAKARTA - La polizia indonesiana ha arrestato un presunto capo dei militanti islamici che avrebbe addestrato la guerriglia del Sudest asiatico per scopi terroristici. Lo affermano le forze di sicurezza dell'Indonesia, precisando che l'uomo arrestato è Abu Tholut, alias Mustofa, uno dei pochi militanti islamici catturati vivi dagli agenti.
Mustofa, affermano gli inquirenti, è un esperto di armi che ha combattuto in Afghanistan alla fine degli anni '80, per poi tornare nelle Filippine e addestrare i militanti del gruppo Jemaah Islamiah, un campo paramilitare vicino alla città di Mindanao.
I militanti islamici da lui preparati avrebbero organizzato una serie di letali attentati terroristici con bombe contro gli hotel di Giakarta, nel 2009.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?