Navigation

Iniziativa contro pedofilia riuscita

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2011 - 15:20
(Keystone-ATS)

L'iniziativa popolare "Affinché i pedofili non lavorino più con fanciulli" è formalmente riuscita: la Cancelleria federale ha comunicato oggi che le firme valide sono 111'681. Ne sarebbero bastate 100'000.

L'associazione Marche Blanche aveva consegnato 114'018 firme il 20 aprile. Nonostante in febbraio la ministra di giustizia Simonetta Sommaruga aveva annunciato l'intenzione di estendere il divieto di esercitare professioni a contatto con bambini per gli autori di reati di pedofilia, l'organizzazione non aveva desistito.

Con l'iniziativa, Marche Blanche vuole completare l'articolo 123 della Costituzione federale con il testo seguente: "chi è condannato per aver leso l'integrità sessuale di un fanciullo o di una persona dipendente è definitivamente privato del diritto di esercitare un'attività professionale od onorifica a contatto con minorenni o persone dipendenti". Attualmente i pedofili condannati sono sottoposti a un divieto solo se il crimine è stato compiuto mentre esercitavano il loro lavoro.

Marche Blanche aveva già lanciato l'iniziativa popolare "Per l'imprescrittibilità dei reati di pornografia infantile" che, contro il parere di governo e parlamento, era stata approvata alle urne nel novembre 2008.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.