Navigation

Invalidi discriminati per l'AI?

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2011 - 15:27
(Keystone-ATS)

Troppi salariati a tempo parziale non ricevono la rendita AI nonostante ne abbiano diritto. Lo sostiene l'associazione di autoaiuto per persone portatrici di handicap Procap Svizzera, che ha inoltrato un ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo a Strasburgo.

Procap - in un comunicato di oggi - si esprime contro il metodo di valutazione invalidità definito "misto". Tale sistema viene applicato da anni e regolarmente confermato dal Tribunale federale (TF). L'associazione critica l'"estrema discriminazione" di tale metodo che colpisce in particolare le donne che cercano di conciliare la vita famigliare e professionale. L'attuale applicazione comporta che donne, le quali ricevono una parte di rendita AI e lavorano a tempo parziale spesso perdono la loro rendita alla nascita dei figli.

L'associazione annuncia di aver sottoposto alla Corte europea il caso di una madre di famiglia sangallese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?