Navigation

Iran: Reyhaneh, Amnesty condanna impiccagione

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 ottobre 2014 - 15:42
(Keystone-ATS)

Amnesty International ha condannato l'impiccagione di Reyhaneh Jabbari, accusata di avere ucciso un uomo, definendola una "nuova macchia per l'Iran nel rispetto dei diritti umani" ed un "affronto alla giustizia". Reyhaneh, 26 anni, "era stata condannata a morte nel 2009 al termine di un'indagine e un processo profondamente viziati", ha proseguito l'organizzazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?