Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GERUSALEMME - Lo storico e scrittore israeliano Moshe Greenberg, uno dei maggiori studiosi della Bibbia, specialista dei libri profetici dell'Antico Testamento, è morto nella sua casa di Gerusalemme all'età di 81 anni. Greenberg è stato il primo esegeta a conquistare l'Israel Prize per gli studi biblici.
Greenberg è stato lo studioso che ha colmato il gap tra i commentari degli antichi saggi ebrei e quelli moderni, avviando una nuova esegesi biblica. Era professore alla Università Ebraica di Gerusalemme e si è occupato anche delle sacre scritture come genere letterario.
Fondamentali sono i due volume di commento che Greenberg ha dedicato al Libro di Ezechiele, in cui mostra tra l'altro come la proibizione di uccidere divenne un tabù insuperabile con la religione abramitica. È autore anche di saggi e articoli sui libri di Giona, Isaia, Geremia, Osea e Amos. Nel 1994 la sua prestigiosa carriera accademica di professore e ricercatore fu ricompensata con l'Israel Prize, il massimo riconoscimento culturale dello stato israeliano.

SDA-ATS