Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TRIESTE - Generali punta sulla controllata Banca BSI per crescere sui mercati del Far East: lo ha affermato l'amministratore delegato del gruppo assicurativo italiano, Giovanni Perissinotto, nel corso dell'odierna assemblea di Banca Generali.
Ricordando che all'interno del gruppo il segmento finanziario "è importante perché, se gestito bene, garantisce un cash flow interessante", Perissinotto ha smentito l'ipotesi di una cessione di BSI, "per la quale - ha aggiunto - abbiamo fatto investimenti importanti per crescere in un'area come quella asiatica, in fortissimo sviluppo, potenziando la sede di Singapore - ha concluso - come base operativa del Far East". Nell'area - ha ricordato Perissinotto - è attivo da marzo Hans Peter Brunner, manager proveniente da RBS Coutts.

SDA-ATS