Navigation

Italia: immigrazione, Lampedusa; tunisini protestano

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2011 - 14:09
(Keystone-ATS)

Improvvisa protesta di circa 300 tunisini davanti la stazione marittima a Lampedusa mentre sono in corso i preparativi per distribuire acqua e pasti. I migranti si sono seduti per terra, invocando Allah e pronunciando parole in arabo. Tre mediatori sono intervenuti per portare la calma mentre la polizia li tiene sotto osservazione.

I tunisini vogliono andare via da Lampedusa, chiedono vestiti e la possibilità di potersi lavare. Alcuni operatori hanno assicurato che a breve saranno distribuiti cibo e sigarette.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.