Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MILANO - Per valorizzare il lungolago di Como, al centro di polemiche nei mesi scorsi per la costruzione di un muro protettivo che si è poi deciso di abbattere, è stato varato un concorso internazionale a cui sono stati invitati architetti di fama come il ticinese Mario Botta, il portoghese Alvaro Siza e il designer Karim Rashid.
Quello che viene richiesto è un masterplan, cioé un progetto generale, sull'intera fascia del lungolago, i circa tre chilometri da villa Olmo a villa Geno. Questo include una proposta architettonica per la parte centrale - dove sono previste le opere di difesa idraulica - sia delle piazze che si affacciano sul lago.
Il concorso è stato presentato oggi a Como, fra gli altri, dal presidente della Lombardia, Roberto Formigoni, dal presidente della Provincia Leonardo Carioni, e dal sindaco Stefano Bruni.
La controllata della Regione, Infrastrutture Lombarde, che gestisce il concorso ha inviato le lettere di invito a undici studi architettonici che ora avranno fino al 10 giugno per presentare le loro idee, mentre una giuria di esperti sceglierà il progetto migliore entro il 15 luglio.
Gli architetti "sono chiamati - ha spiegato Formigoni - a offrire idee stimolanti e innovative per il futuro di questo luogo straordinario".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS