Navigation

Italia-Svizzera: governo Roma a parlamentari Pd, si discuta

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2011 - 15:51
(Keystone-ATS)

In settembre il governo italiano chiederà un incontro bilaterale con la Svizzera per "riprendere i negoziati interrotti dopo l'approvazione dello scudo fiscale ed affrontare tutte le questioni aperte in materia di relazioni fiscali". Lo affermano in un comunicato due deputati del Partito democratico (Pd), Daniele Marantelli e Chiara Braga.

Il Pd, spiegano i parlamentari della Penisola, accoglie "con favore l'impegno assunto oggi dal governo" e si augura che questo "si traduca tempestivamente in atti concreti". Marantelli e Braga sottolineano l'importanza del dossier per i lavoratori frontalieri delle province prossime alla Confederazione. A questo proposito hanno anche fatto riferimento alla richiesta sollevata da oltre 100 comuni di frontiera affinché l'esecutivo italiano si faccia garante, con risorse proprie, dei ristorni fiscali attualmente bloccati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?