Navigation

Khamenei, risponderemo a ogni attacco

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2012 - 18:55
(Keystone-ATS)

L'Iran risponderà contrattaccando a qualsiasi attacco militare, ha dichiarato oggi la Guida suprema iraniana, Ali Khamenei. "Abbiamo detto che non abbiamo armi atomiche e non ne costruiremo. Ma se ci sarà un attacco dei nemici, che si tratti degli Stati Uniti o del nemico sionista, noi li attaccheremo nello stesso modo", ha detto alla tv in un discorso pubblico per il capodanno iraniano. "Il Corano decreta che se un nemico vi attacca per primo, il nemico sarà certamente battuto".

Khamenei, parlando dalla città santa di Mashad, ha detto che Washington e i suoi alleati sono ben consapevoli che l'Iran non possiede armi nucleari e la vera ragione della loro ostilità è il suo possesso di petrolio.

"I vertici dell'arroganza globale - ha detto con riferimento alle potenze occidentali - e i loro agenti nella nostra regione stanno cercando di lanciare intimidazioni contro l'Iran con tutte le loro risorse finanziarie, politiche e di propaganda".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?