Navigation

Kosovo: gruppo terroristico chiede creazione esercito

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 agosto 2011 - 19:45
(Keystone-ATS)

Il gruppo terroristico Esercito nazionale albanese (Aksh) ha minacciato di condurre operazioni armate nel nord del Kosovo se il governo di Pristina non costituirà un regolare esercito kosovaro entro la fine di settembre.

Come hanno reso noto i media locali a Pristina, la formazione terroristica ha fatto pervenire un ultimatum al presidente del Kosovo Atifete Jahjaga e al premier Hashim Thaci chiedendo l'istituzione di un "Esercito armato del Kosovo" entro il 30 settembre.

Se tale richieta dovesse essere ignorata, l'Aksh "sarà costretto a continuare con le sue operazioni armate nella parte nord della Repubblica del Kosovo", abitata in maggioranza da popolazione serba.

Secondo alcuni osservatori, l'Esercito nazionale albanese sarebbe un'emanazione postuma del disciolto Esercito di liberazione del Kosovo (Uck), protagonista della lotta armata contro le forze serbe di Slobodan Milosevic alla fine degli anni Novanta, mentre i suoi annunci mediatici sarebbero solo un espediente del governo di Pristina per fare pressioni su Belgrado in vista della ripresa del dialogo all'inizio di settembre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?