Navigation

Kudelski taglia 270 impieghi, un terzo in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2011 - 19:41
(Keystone-ATS)

Kudelski ha annunciato la soppressione di 270 impieghi, di cui un terzo in Svizzera, su un totale di 3'000 posti di lavoro. Il gruppo vodese specializzato nei decodificatori per le TV a pagamento ha pure fatto sapere che riorganizzerà il suo management e che la famiglia Kudelski rileva la Nagra Audio. Da gennaio la direzione di Kudelski sarà inoltre ridotta a quattro membri.

Queste misure, che rientrano nel quadro di un riorientamento strategico, dovranno permettere al gruppo di far fronte alle difficoltà a cui è confrontato a causa del vigore del franco.

L'azienda vodese impiega poco meno di 1000 persone nella Confederazione. "Per i collaboratori che perderanno il posto è previsto un piano sociale; negoziati in tal senso con le maestranze sono in corso", ha detto all'ats il direttore della società - nonché presidente del Cda - André Kudelski.

Col taglio degli effettivi la società spera di ridurre i propri costi di 90 milioni di franchi l'anno, con pieno effetto dalla seconda metà del 2012, si legge in una nota diffusa dopo la chiusura della Borsa.

Kuldelski ha dichiarato di aver voluto rivedere le priorità dell'azienda per mitigare lo choc sugli impieghi. "Abbiamo voluto costituire la nuova unità Cybersecurity, incaricata della sicurezza di Internet, perché vogliamo investire in settori promettenti per il futuro", ha spiegato il CEO.

Per permettere alla direzione di focalizzarsi sulle attività con un forte potenziale, la famiglia Kudelski ha deciso di acquistare le attività della Nagra Audio dall'inizio dell'anno prossimo attraverso uno spin-off.

Nagra Audio, in deficit da alcuni anni, non deve più fare parte del portafoglio, ha spiegato André Kudelski. Tuttavia, "poiché tale unità - che dà lavoro a dieci persone in Romandia - è presente fin dall'inizio delle nostre attività abbiano cercato una soluzione per permetterle di continuare a svilupparsi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?