Kühne+Nagel: dal 2020 soluzioni di trasporto a zero emissioni CO2

La sede principale di Kühne + Nagel a Schindellegi (SZ) KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 settembre 2019 - 08:37
(SDA-ATS)

A partire dall'anno prossimo il gigante della logistica Kühne+Nagel offrirà soluzioni di trasporto a zero emissioni di carbonio.

Per arrivare a questo obiettivo l'azienda da una parte diminuirà il proprio impatto e dall'alta proporrà ai clienti modalità per ridurre la loro impronta energetica.

Come primo passo, tutte le spedizioni marittime raggruppate a partire dal 2020 saranno a zero emissioni di carbonio, ha indicato la società di Schindellegi (SZ) in un comunicato odierno.

Il gruppo si è dato un programma - "Net Zero Carbon" - che comprende l'identificazione, la riduzione e la compensazione del CO2. Per supportare la propria clientela verso la neutralità delle emissioni l'impresa è impegnata in progetti ambientali in Myanmar e Nuova Zelanda, nonché in attività di compensazione in linea con i più elevati standard internazionali, affermano i vertici.

Società con origini tedesche, Kühne+Nagel è un colosso dei trasporti, numero uno al mondo nel trasporto navale globale e numero due nel comparto aereo. Ha 82'000 dipendenti e un fatturato di quasi 21 miliardi di franchi. L'azienda è quotata alla borsa svizzera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo