Navigation

Le api svizzere stanno meglio

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 giugno 2011 - 11:33
(Keystone-ATS)

Soddisfazione fra gli apicoltori svizzeri: lo scorso inverno sono morte meno api rispetto all'anno precedente. Inoltre, l'attuale raccolta di miele fa sperare in un'annata record.

"I consumatori possono continuare a godere di un miele svizzero di prima qualità", ha dichiarato l'Associazione svizzero tedesca e romancia degli amici delle api (VDRB). Il motivo di questo ottimismo è legato ai risultati di un sondaggio effettuato a livello nazionale.

Circa 900 apicoltori provenienti da tutti i cantoni e dal Liechtenstein hanno risposto alle domande. Il 54% di loro ha dichiarato di non dover segnalare alcuna perdita di alveari, la percentuale più alta degli ultimi 5 anni. In totale è andato perso circa il 15% degli "sciami", dato battuto solo nel 2008/2009 con una perdita dell'8,9%.

Anche se le cifre sono positive rispetto agli anni precedenti, "è troppo presto per parlare di fine della morìa di api", ha sottolineato l'Associazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?