Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Il vescovo lefebvriano negazionista britannico, Richard Williamson, è stato condannato oggi in appello dal tribunale di Ratisbona (Baviera, Sud), a pagare una multa di 10mila euro per avere negato l'esistenza delle camere a gas nei campi di concentramento nazisti.
Lo aveva fatto in un'intervista rilasciata a una tv pubblica svedese nel gennaio del 2009. Lo scrive l'agenzia stampa tedesca Dpa. I giudici hanno ridotto così l'ammontare della multa che originariamente era stato fissato in 12mila euro. Williamson non era presente oggi in aula.

SDA-ATS