Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - Il vescovo lefebvriano negazionista britannico, Richard Williamson, è stato condannato oggi in appello dal tribunale di Ratisbona (Baviera, Sud), a pagare una multa di 10mila euro per avere negato l'esistenza delle camere a gas nei campi di concentramento nazisti.
Lo aveva fatto in un'intervista rilasciata a una tv pubblica svedese nel gennaio del 2009. Lo scrive l'agenzia stampa tedesca Dpa. I giudici hanno ridotto così l'ammontare della multa che originariamente era stato fissato in 12mila euro. Williamson non era presente oggi in aula.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS