Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capo del Consiglio Nazionale provvisorio libico, costituitosi a Bengasi, l'ex ministro della giustizia Mustafa Abdel Jalil, ha detto alla tv satellitare Al Jazira che se Muammar Gheddafi "lascia il Paese entro 72 ore, e ferma i bombardamenti, noi non lo perseguiremo" per i suoi crimini.

Jalil ha poi aggiunto che il tempo concesso a Gheddafi non sarà prorogato oltre le 72 ore.

Un esponente governativo libico ha smentito stamani che il colonnello abbia avanzato ieri un'offerta di negoziati agli insorti, i quali invece hanno confermato di aver "ricevuto un contatto da un rappresentante di Gheddafi per una trattativa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS