Navigation

Libia: capo militare, non permetteremo islamici fuori governo

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2011 - 10:33
(Keystone-ATS)

I gruppi islamici libici "non permetteranno" ad alcuni politici laici di escluderli dal nuovo governo di Tripoli. Il messaggio di uno dei più potenti leader islamici del paese, il capo militare Abdel Hakim Belhaj, è chiaro: "dobbiamo resistere - dice al Guardian - al tentativo di alcuni politici di escludere alcuni dei gruppi che hanno partecipato alla rivoluzione".

"La loro miopia politica - ha aggiunto - li rende incapaci di cogliere i forti rischi di questa esclusione o la grave reazione" che potrebbero avere "le parti che dovessero essere escluse".

Il Consiglio nazionale di transizione (Cnt) non è ancora riuscito a formare un governo, mostrando forti divisioni al suo interno. Tanto che proprio ieri il Cnt ha nuovamente rinviato la formazione del nuovo esecutivo, annunciando che nascerà solo dopo la liberazione totale del paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?