Navigation

Libia: CICR aumenta budget per aiuto, Kellenberger

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 marzo 2011 - 15:38
(Keystone-ATS)

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha aumentato il suo budget per gli aiuti in Libia. Già per i soli due prossimi mesi l'organizzazione umanitaria con sede a Ginevra ha bisogno di 24 milioni di franchi supplementari, ha dichiarato il suo presidente Jakob Kellenberger alla "SonntagsZeitung".

Attualmente ci sono 16 dipendenti stranieri del CICR a Bengasi, nell'Est del paese, che è la sola regione raggiungibile. L'arrivo di altri 20 era previsto questo fine settimana e altri ancora sono stati mobilitati per l'operazione Libia, ha precisato Kellenberger.

Il CICR ha contattato il ministero degli esteri a Tripoli per poter intervenire anche nella capitale e nell'Ovest della Libia, ma non ha ancora ricevuto risposta, ha detto il suo presidente al domenicale zurighese.

Compito dei delegati del CICR è di supportare gli ospedali e di soccorrere la gente che ha bisogno di aiuto, in particolare i lavoratori stranieri. Si tratta inoltre di sviluppare i contatti con l'opposizione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.