Navigation

Libia: Cnt, se Gheddafi lascia può rimanere nel paese

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 luglio 2011 - 15:55
(Keystone-ATS)

Il leader del Cnt che rappresenta i ribelli libici, Abdel Jalil, ha affermato oggi che se Muammar Gheddafi lascia il potere può rimanere sul territorio nazionale sotto la supervisione internazionale.

"Come soluzione pacifica noi abbiamo offerto (a Gheddafi) la possibilità di dimettersi e di ordinare ai suoi soldati di ritirarsi nelle loro caserme e posizioni, dopo di che può decidere se restare in Libia o andare all'estero", ha detto Jalil da Bengasi, città roccaforte dell'insurrezione.

"Se desidera restare in Libia, decideremo il posto e starà sotto supervisione internazionale. E ci sarà un monitoraggio internazionale su tutti i suoi movimenti", ha detto il capo del Consiglio nazionale di transizione (Cnt).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.