Navigation

Libia: Erdogan esorta Gheddafi a lasciare potere e paese

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 maggio 2011 - 13:50
(Keystone-ATS)

In una conferenza stampa tenuta oggi a Istanbul, il premier turco Tayyip Erdogan ha esortato il leader libico Muammar Gheddafi a lasciare il potere e la Libia.

"Noi riteniamo che il leader libico debba lasciare la Libia e cedere il potere immediatamente, per se stesso e per l'avvenire del suo Paese, allo scopo di non causare ulteriore spargimento di sangue, lacrime e distruzione", ha detto Erdogan.

"Vogliamo ricordargli che deve fare questo passo inevitabile per non rivivere le sue sofferenze", ha aggiunto il premier turco facendo riferimento alla morte di uno dei figli del leader libico e di tre dei suoi bambini, rimasti uccisi sabato in un raid aereo.

Fino ad ora la Turchia, paese Nato, aveva dichiarato la sua opposizione ai raid aerei dell'Alleanza in Libia e si era astenuta dal chiedere l'uscita di scena di Gheddafi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.