Navigation

Libia: GB; scandalo biglietti Olimpiadi a figlio Gheddafi

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 giugno 2011 - 13:19
(Keystone-ATS)

Alcune centinaia di biglietti per le Olimpiadi di Londra nel 2012 sono stati assegnati al figlio maggiore di Muammar Gheddafi, Muamar al Gheddafi, in qualità di capo del Comitato Olimpico Libico. Lo riporta oggi il Daily Telegraph.

Il regime libico ha ottenuto i biglietti nonostante la campagna militare della Nato in cui la Gran Bretagna è in prima linea. Altre centinaia di biglietti sono andati allo Zimbabwe di Robert Mugabe e ai leader di Myanmar. Il governo britannico ha precisato che Gheddafi e Mugabe non potranno entrare in Gran Bretagna perchè "soggetti al bando internazionale dei viaggi".

La decisione di assegnare alla Libia e ad altri "regimi canaglia" un numero considerevole di biglietti ha scatenato proteste nel Regno Unito dove milioni di britannici non sono riusciti ad ottenere l'ambito accesso ai Giochi. Gli organizzatori delle Olimpiadi - sottolinea il Telegraph - non avevano peraltro altra scelta dopo che il Comitato Olimpico Internazionale non è riuscito a espellere la Libia a dispetto della condanna internazionale per la guerra civile contro i ribelli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?