Navigation

Libia: governo, sei morti per raid Nato su bunker Gheddafi

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 maggio 2011 - 15:08
(Keystone-ATS)

Sei persone sono rimaste uccise in seguito al raid di questa notte della Nato che ha colpito il compound di Bab al-Aziziya a Tripoli, dove si presume sia asserragliato Muammar Gheddafi. Lo riferiscono le autorità libiche.

I raid della Nato che hanno colpito nelle prime ore della mattina il vasto complesso residenziale del leader libico a Tripoli hanno causato anche dieci feriti, ha riferito un responsabile del regime mostrando ad alcuni giornalisti stranieri dei sacchi di sabbia sparsi accanto ad un cratere in una via del complesso di Bab al-Aziziya.

La stessa fonte governativa ed un altro membro del regime hanno assicurato ai cronisti stranieri - accompagnati a visitare le macerie all'interno del compound - che tutte le vittime erano civili, ma non si hanno conferme delle informazioni da fonti indipendenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?