Navigation

Libia: Mosca chiede peacekeeper Onu e Unione Africana

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2011 - 12:08
(Keystone-ATS)

Mosca ha chiesto l'intervento dei peacekeeper dell'Onu e dell'Unione africana per fermare la violenza in Libia. "Noi pensiamo che sia importante attivare pienamente gli sforzi politici e diplomatici per risolvere la crisi con l'uso dei peacekeeper dell'Onu e dell'Unione africana", ha detto il portavoce del ministero degli esteri russo Aleksandr Lukashevich.

"La Russia sta già facendo i passi conseguenti", ha aggiunto, riferendosi al recente incontro del ministro degli esteri Serghiei Lavrov con l'inviato speciale del segretario generale dell'Onu e con un esponente di Tripoli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.