Navigation

Libia: Nato; comando, c'è accordo in comitato militare

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2011 - 13:54
(Keystone-ATS)

Il comitato militare della Nato ha raggiunto un accordo sul comando di tutte le operazioni militari in Libia. Lo riferiscono fonti dell'Alleanza.

I piani passano ora sul tavolo della componente politica dell'Alleanza: il Consiglio Atlantico si riunisce a Bruxelles nel pomeriggio. Il processo di decisione dovrebbe essere ultimato entro stasera.

La Nato guida già la missione per fare rispettare l'embargo delle armi e si appresta entro domani ad assumere il comando per l'interdizione dei voli nei cieli libici. Con l'approvazione dei nuovi piani, attesa per la tarda serata (il consiglio atlantico si riunirà alle 18), l'Alleanza assumerà anche il comando delle operazioni per proteggere i civili dalle truppe del colonello Gheddafi, con una no fly zone rafforzata (no fly zone plus), che include anche bombardamenti su bersagli di terra.

Il passaggio di consegne completo tra la coalizione dei volenterosi e la Nato sarà formalmente ufficializzato alla conferenza del "gruppo di contatto" martedi a Londra, tra i rappresentanti dei paesi che partecipano alle operazioni, alla quale parteciperà anche il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen. A comando delle operazioni ci sarà il generale canadese Charles Bouchard. Il centro di comando sarà nella base di Napoli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?