Navigation

Libia: Nato bombarderà siti civili usati per scopi militari

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 luglio 2011 - 18:07
(Keystone-ATS)

I siti civili, industriali e agricoli che saranno usati dalle forze di Gheddafi a scopi militari saranno bombardati dalla Nato: lo ha dichiarato il colonnello canadese Roland Lavoie, in un incontro stampa a Napoli, trasmesso a Bruxelles.

"Le forze di Gheddafi usano sempre più spesso edifici che sono normalmente destinati ad un uso civile, trasformandoli in siti militari da dove lanciano e coordinano attacchi contro i civili", ha spiegato Lavoie, sottolineando che questi edifici diventano pertanto "bersagli militari legittimi" delle operazioni militari della Nato.

Recentemente, l'Alleanza ha preso di mira anche un cementificio, dove truppe del regime si riparavano mentre sparavano con lanciamissili. La Nato ha ribadito che gli attacchi contro questi edifici civili (che possono essere stalle, officine, centri di commercio) usati per scopi militari avverranno con la massima precauzione e solo dopo una ricognizione molto attenta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.