Il New York Times ha riferito oggi di aver perso le tracce di quattro suoi reporter in servizio in Libia. Il quotidiano ha riferito che gli ultimi contatti con i quattro giornalisti risalgono a ieri mattina, martedì.

Secondo informazioni non confermate, i quattro cronisti potrebbero essere rimasti coinvolti negli scontri avvenuti al porto di Ajdabiya, ma il direttore del New York Times, Bill Keller, ha precisato che il quotidiano non è stato finora in grado di verificare questa informazione.

I quattro giornalisti di cui si sono perse le tracce sono il capo dell'ufficio di Beirut, Anthony Shadid, vincitore di due premi Pulitzer per la cronaca estera; Stephen Farrell, un reporter rapito nel 2009 dai talebani e salvato da commandos britannici; e due fotografi, Tyler Hicks e Lynsey Addario, che hanno a lungo lavorato in Medio Oriente e in Africa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.