Navigation

Libia: nuovi raid notturni su Tripoli

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2011 - 07:25
(Keystone-ATS)

Esplosioni hanno scosso nella notte Tripoli e le sue periferie, bersaglio di raid aerei ormai quotidiani da parte della Nato. Lo ha riferito un giornalista dell'agenzia stampa francese Afp.

Tre forti deflagrazioni hanno fatto tremare verso la mezzanotte il centro della capitale libica, seguite da altre più lontane.

Negli ultimi due giorni Tripoli è stata colpita dai più intensi attacchi della Nato dall'inizio dell'intervento militare in Libia il 19 marzo scorso.

Nella sola giornata di martedì più di 60 bombe sono state sganciate sulla città, causando - secondo il portavoce del regime Mussa Ibrahim - 31 morti e "decine di feriti". I bombardamenti, ha aggiunto il portavoce, hanno preso di mira soprattutto la residenza bunker di Muammar Gheddafi di Bab al Aziziya, nel centro, il sobborgo di Tajoura, a est, e la strada dell'aeroporto a sud.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?