TRIPOLI - Nel giorno settimanale di preghiera per i musulmani, il venerdì, Tripoli si sta preparando a una ennesima manifestazione contro la Svizzera e la sua "lista nera", che impedisce a 188 personalità libiche, fra cui il colonnello Muammar Gheddafi e alcuni suoi familiari, di ottenere visti Schengen per entrare in Europa.
Ad organizzare la protesta in Piazza Verde, nel cuore della capitale, sono i sostenitori di Gheddafi, riuniti in associazioni di studenti, sportive, rivoluzionarie, di giovani e anziani.
La piazza è stata sgomberata dalle auto e dai tradizionali carri trainati da cavalli che il venerdì la colorano e si è riempita di militari e poliziotti in tenuta antisommossa. Al momento non è noto se alla manifestazione, oltre alla popolazione, parteciperà anche qualche rappresentante governativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.