Navigation

Libia: proiettili mortaio lealisti caduti in Tunisia

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 maggio 2011 - 09:38
(Keystone-ATS)

Quattordici proiettili di mortaio, sparati dalle truppe lealiste libiche, sono caduti ieri sul territorio della Tunisia. Ne ha dato notizia oggi la Tap, specificando che si tratta di proiettili "Hawn", caduti a circa cinquecento metri all'interno del territorio tunisino, tra le località di Martaba e Afina, a circa sei chilometri a sud della città di Dehiba. Uno ha sfiorato un serbatoio d'acqua.

Una fonte della sicurezza tunisina, citata dalla stessa Tap, ha attribuito l'episodio alla ripresa dei "bombardamenti anarchici" ad opera delle truppe fedeli a Gheddafi contro gli insorti nel tentativo di riconquistate il versante libico del posto di frontiera di Wazen-Dehiba, da giorni in mano ai ribelli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?